Archivio per Info Certificazione Energetica

Documenti necessari per la stesura del Certificato Energetico

I documenti principali per ottenere l’attestato di certificazione energetica sono i seguenti:

  1. Planimetria dell’edificio
  2. Anno di costruzione dell’immobile
  3. Provincia e comune in cui si trova l’edificio
  4. Dati catastali dell’edificio in quanto l’attestato va allegato ai documenti catastali
  5. Libretto della caldaia
  6. Libretto della centrale se è presente un impianto centrallizato all’interno dell’edificio
  7. Documento della legge 10/91 se è disponibile.

Come avviene il calcolo per la Certificazione Energetica?

Il calcolo comprende tutti i seguenti aspetti:

1.Caratteristiche termiche dell’edificio

2.Impianto elettrico

3.Impianto di condizionamento e ventilazione

4.Impianto di riscaldamento e di produzione dell’acqua sanitaria

5.Posizione ed orientamento dell’edificio (comprese ombreggiature ed aggetti)

6.Clima esterno

7.Presenza di sistemi ad energia rinnovabile e pulita (fotovoltaico, geotermico, ecc..)

Attestato di Certificazione Energetica

L’Attestato di Certificazione Energetica (ACE) è il documento attestante i risultati della certificazione energetica dell’edificio.

Può riferirsi a una singola unità immobiliare oppure a più unità abitative.

L’Ace può essere riferito a più unità immobiliari solo se queste ultime:

– sono servite dallo stesso impianto di riscaldamento (o di climatizzazione invernale),

– hanno la medesima destinazione d’uso (residenziale, commerdiale, uffici, industriale e artigianale ecc.)

– hanno un unico proprietario o lo stesso amministratore.

La certificazine energetica  di un’unità immobiliare può basarsi sull’attestato di certificazione energetica dell’edificio. Ciò significa che non è necessario produrre un’attestato di certificazione energetica per la singola unità immobiliare se esiste già un ACE riferito all’intero edificio o a più unità immobiliari comprendenti l’unità considerata.

L’attestato di certificazione energetica è idoneo se è:

– redatto ed asseverato da un Soggetto certificatore accreditato,

– registrato nel catasto energetico regionale (http://www.cened.it/),

L’ACE ha una validità massima di 10 anni. Tuttavia decade prima di tale scadenza per le unità immobiliari che, a seguito di interventi, abbiano modificato la loro prestazione energetica o in caso di cambiamento della destinazione d’uso.

La Certificazione Energetica

Per vendere casa, ristrutturare, affittare un immobile o chiedere la detrazione del 55% per interventi migliorativi serve la Certificazione Energetica.

A cosa serve la Certificazione Energetica?

L’Attestato di Certificazione Energetica permette, attraverso una scala cromatica associata alle lettere dell’alfabeto (dalla G alla A+), di controllare il livello dei consumi  energetici   dell’immobile che si sta acquistando o affittando!
 
Sarà così possibile valutare la  convenienza nell’investimento in corso, anche durante l’ utilizzo dell’immobile.

Attestato di Certificazione Energetica  (A.C.E) :

L’Attestato di Certificazione Energetica è lo strumento creato per la valutazione  della “quantità di energia necessaria per soddisfare i vari bisogni connessi ad un uso standard dell’edificio, compresi il riscaldamento ed il raffrescamento”.

L’Attestato di Certificazione Energetica riporta i “dati di riferimento che consentano di valutare e raffrontare il rendimento energetico dell’edificio” e le “indicazioni per il miglioramento del rendimento energetico”.

Per redigere l’Attestato di Certificazione Energetica si tiene conto della superficie dell’immobile e del suo orientamento geografico, dell’isolamento termico delle pareti e di tutte le chiusure verso l’esterno o ambienti non riscaldati  (compreso la tipologia dei serramenti )e del tipo di impianto di riscaldamento.

L’Attestato di Certificazione Energetica deve essere redatto da un certificatore abilitato ed iscritto al registro dei certificatori,  sulla base di apposite metodologie di calcolo  e deve essere  registrato al Catasto Energetico della regione.

L’Attestato di Certificazione Energetica è valido per dieci anni, o comunque fino a quando non vi siano interventi che modifichino la prestazione energetica dell’edificio o degli impianti termici, nel qual caso si rende necessaria la redazione di un nuovo Attestato.